PLASTICS | NO PLASTICS

Bruxelles 2019, addio alla plastica monouso entro due anni! 

 

Il consiglio UE dà le direttive che porteranno tutta l'Unione Europea a eliminare entro il 2021 oggetti di plastica monouso come piatti, posate, cannucce, bastoncini cotonati, contenitori per alimenti e bevande, ecc.

 

Dal 2023, inoltre, i produttori di tali oggetti dovranno anche contribuire ai costi di gestione e pulizia dei rifiuti, ed entro il 2029, tutti gli stati si impegnano a raggiungere il 90% nella raccolta delle bottiglie di plastica.

 

Ma cosa sta succedendo parallelamente in Svizzera?

 

La Svizzera è ancora invasa da packaging plastici a doppio strato, nei supermercati è ancora impossibile fare una spesa eco-sostenibile. 

Nonostante le manifestazioni giovanili la risposta politica resta sempre un po' laconica: "In svizzera gli imballaggi vengono solitamente eliminati in modo corretto e solo una minima parte finisce nell'ambiente".

 

Nascondendosi dietro a un dito, la Svizzera non fa nessun passo sostanziale verso l'eliminazione della plastica, eppure la sensibilizzazione massiccia, proveniente per lo più dall'estero, inizia a fare breccia nelle coscienze di alcuni politici.

 

Noi rimaniamo fiduciosi, e chiediamo alla Svizzera di allinearsi alle linee guida internazionali.

Diciamo si a un corretto smaltimento, ma anche a una sostanziale riduzione delle sostanze plastiche immesse nell'ambiente.

 

 

Share on Facebook
Please reload

Post in evidenza

Grazie!

June 19, 2017

1/1
Please reload

Post recenti

May 8, 2019

Please reload

Archivio